domenica 19 novembre 2017

La Montagna del Purgatorio va in stampa!

Che dire... 500 volte grazie! 
E ora anche il libro in versione cartacea è pronto. Potete acquistarlo solo su Amazon o intervenendo alle mie presentazioni, che iniziano dal 30 novembre. A breve pubblicherò il calendario. Stay tuned!



domenica 5 novembre 2017

La Montagna del Purgatorio

Com'è nata l'idea del romanzo:

Le meraviglie della Street Art

"Un muro è fatto per essere disegnato, un sabato sera per far baldoria e la vita è fatta per essere celebrata". Keith Haring.
Il Quartiere Ostiense, scenario di archeologia industriale, stazioni, pub e film, offre uno spettacolo artistico a chi sa camminare con il naso in su. E' gratis e coniuga poesia, immaginazione, attualità, cartoons, riqualificazione e talento creativo. Le firme sono già famose: JB Rock firma il "Wall...
Altro...

Il Giardino dei Tarocchi a Capalbio

Il mio nome è Niki. Niki de Saint Phalle. E faccio sculture monumentali. Il mio motto è: l'amore, tutti i giorni l'amore, per sempre. Questo troverete nel mio giardino.
Domani mattina apertura di Novembre del Giardino dei Tarocchi, a Capalbio, il più fiabesco museo a cielo aperto. Tra arcani maggiori e minori, sculture e giochi d'acqua, tessere musive e mille colori vi si aprirà un mondo, che inizia con un percorso iniziatico e finisce lì dove vi sentirete trasformati dall'emozione. Vi si rivela un universo a tratti magico ma anche inquietante, dipende da quello che vi risuona dentro. Niki continua a comunicare con chi passa dal suo giardino. Lascia messaggi, schiude le porte della percezione. Non è una passeggiata qualunque, si subisce una metamorfosi nel parco della dea dall'immaginazione infinita, della guerriera vittoriosa col destino scritto nel suo nome.
Niki: Nike.
"Ho deciso molto presto di diventare un’eroina. Chi sarò io? George Sand? Giovanna d’Arco? Napoleone in sottana? Non assomiglierò a mia madre… passerò la mia vita a fare domande” Niki de Saint Phalle.

martedì 31 ottobre 2017

Il silenzio assordante e luminoso di Hopper

 "Se potessi esprimerlo con le parole non ci sarebbe nessuna ragione per dipingerlo" Edward Hopper
Nei suoi quadri, che ho ammirato al Vittoriano lo scorso anno, mi sono smarrita. Ho sentito tutta l'inquietudine dell'assenza e la solitudine dell'uomo contemporaneo. Dipinse il silenzio con la luce. Fissò sulla tela, senza ripensamenti, l'incomunicabilità e l'estraneità alla vita. Ma nessuno ci mise più colore di lui per scaldare il freddo dell'esistenza.

Viva la Vida!

Frida Kahlo: la creatività, la forza, la passione, l'amore per la sua terra, il suo popolo, la vita nonostante il dolore.

Nei miei sogni più belli dimoro nell'incanto dell'arte

"Diventa nuvola di fumo il tabacco acceso, diventa pioggia una fila di giorni di sole. Sotto le coltri e sul futon i piacevoli incontri della vita non durano a lungo". K. Hokusai